Pubblicato in: Cose da mamme

Le mamme e la solitudine

Vivere lontani dalla famiglia, che sia per scelta o per lavoro, non è mai semplice, soprattutto all’inizio. Quando si è giovani, liberi, pieni di progetti e di entusiasmo, cambiare città o andare all’estero può essere una bellissima avventura. E’ entusiasmante cercare nuovi amici, crearsi nuovi punti di riferimento, esplorare nuovi luoghi…e sebbene potranno esserci dei momenti di sconforto, in cui mancheranno i propri cari e la propria casa, tutto si supererà con una bella serata passata in pizzeria o in discoteca. Ricordo quando a 25 anni me ne andai di casa per trasferirmi a Roma: non sapevo che avrei vissuto uno dei periodi più belli e spensierati della mia vita!





Poi diventi mamma, una cosa da te fortemente voluta…ed inevitabilmente la vita cambia. Rispetto a quando eri ragazza esci di meno la sera, frequenti prevalentemente coppie di amici con i figli e non hai più tempo di andare in palestra.

Se poi hai un marito che lavora tutto il giorno, SEI TU che hai la responsabilità di questi esserini che dipendono in tutto e per tutto da te.

SEI TU che li accompagni a scuola, che combatti le piccole grandi battaglie di ogni giorno al loro fianco, che ti occupi dell’indispensabile in casa mentre li aiuti con i compiti o giochi con loro.

SEI TU che provi ad abbassargli la febbre con il ghiaccio quando la medicina non fa effetto e la pediatra è irreperibile.

SEI TU ad andare negli uffici per risolvere i problemi,  e mentre stai in fila cerchi di calmare il pianto disperato di tuo figlio, sudando freddo dall’imbarazzo.

La sera il tuo compagno sarà al tuo fianco, ti aiuterà. Gli amici ti chiameranno, verranno a trovarti nel fine settimana, ma questo non basterà, ti sentirai sola comunque.





ESSERE UNA MAMMA SOLA vuol dire avere la febbre a 39  e non potersi mettere a letto, vuol dire tirare fuori da sotto le coperte quel bimbo che dorme così bene per andare a prendere il fratellino a scuola, e magari fuori piove…

ESSERE UNA MAMMA SOLA vuol dire trovarsi nella sala d’aspetto del ginecologo senza che nessuno ti abbracci e ti dica che andrà tutto bene…

ESSERE UNA MAMMA SOLA significa caricare tutti i figli in macchina, alle sei di sera d’inverno, per andare al supermercato perché ti serve una cosa importante, guardando, con le lacrime agli occhi e la nostalgia nel cuore, la ragazza alla cassa davanti a te che sorride a sua madre.

Ma vuol dire anche tornare a casa soddisfatta di avercela fatta, di essere riuscita a gestire i capricci e le richieste, di aver ricevuto i complimenti per quanto si sono comportati bene. E in quel momento ti accorgerai di essere diventata più FORTE.

Ed è proprio questa FORZA alla fine che ti farà sentire ancora più sola, perché agli occhi degli altri sarai diventata ormai un’eroina, e nessuno più ti aiuterà. Penseranno che ormai tu sia in grado di affrontare tutto, e nessuno ti tenderà più la mano.

Ma le mamme SOLE sono straordinarie, perché tra di loro si riconoscono e si aiutano. Condividono una condizione che le altre non potranno mai capire, così si danno la mano e non hanno più paura!



Booking.com




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *